Il Centro di Studi Alessandro Milano di Courmayeur 
 SCUOLA DI DOLONNE
 
col patrocinio della
Logo


Presidenza del Consiglio Regionale della Valle d'Aosta

 organizza la presentazione del volume

 

 "Il silenzio infranto.
Il dramma dei desaparesidos italiani in Argentina"

 

 

Giovedě 20 ottobre  - h.  21  
presso la Saletta manifestazioni  
del Palazzo regionale ad Aosta  

Venerdě 21 ottobre  - h.  21  

presso il Municipio di Courmayeur

 

Introducono la serata il Vicepresidente del Consiglio André Laničce e Roberto Zanetti, collaboratore del centro studi "Alessandro Milano".

Il volume raccoglie preziose testimonianze sui desaparecidos italiani attraverso il racconto diretto dei pochi sopravvissuti, dei famigliari e di testimoni che vissero quei tragici anni in Argentina.


«Senza oggetto del dolore non c'č dolore possibile e le ferite continueranno a sanguinare indefinitamente... Quando naufraga un peschereccio e "scompaiono" persone i cui corpi non sono recuperati in mare, i famigliari continuano a cercarli, aspettando contro ogni ragionevole speranza; e fantasticano con le ipotesi piů cervellotiche... Per questo, non inganniamoci, le madri e i famigliari ... continueranno a muoversi nella storia del nostro paese e non solo in Plaza de Mayo, fino a che non riusciremo a trovare fra tutte una forma effettiva di giustizia legale, storica e sociale.»


«Il giorno del sequestro arrivarono tre o quattro macchine, quei famosi Ford Falcon, da cui uscirono tipi con facce truculente e armati che ci apostrofarono: "Questo č un arresto!"»



Vera Vigevani Jarach č nata a Milano nel 1928 ed emigrata in Argentina nel 1939 dopo le leggi razziali. Č stata per 40 anni redattrice dell'agenzia ANSA di Buenos Aires e per lungo tempo collaboratrice del supplemento letterario «Tuttolibri» della «Stampa» di Torino. Č coautrice dei libri Tante voci, una storia. Italiani ebrei in Argentina 1938-1948 e Los chicos del exilio. Argentina (1975-1984). Fa parte delle "Madri di Plaza de Mayo - Línea Fundadora", della "Fundación Memoria Histórica y Social Argentina" e della "Asociación de familiares de desaparecidos judíos".

Carla Tallone č nata a Buenos Aires nel 1959 da genitori italiani. Dopo la scomparsa del fratello Renato si č trasferita in Italia dove si č laureata in Lingue all'Universitŕ di Milano. Ha tradotto libri di poesia e teatro, e testi per bambini ed adolescenti. Rientrata in Argentina, dirige l'azienda creata dal padre.